“L’ottimismo” leopardiano ai tempi del coronavirus

 Ogni crisi rappresenta costantemente un’opportunità di crescita individuale e societaria.
Riflessioni prima e soluzioni dopo stimolano infatti il dibattito sull’emergenza pandemica del coronavirus.
Negli altalenanti e ricorrenti flutti della storia, la relazione umana si è sempre scontrata tra l’interesse personale e quello collettivo. Leggi tutto ““L’ottimismo” leopardiano ai tempi del coronavirus”

VIA LIBERA AI FUNERALI IN CHIESA

Nella Fase 2 del Covid-19 inizia seppur timidamente la normalizzazione del culto pubblico con i funerali cristiani. Permangono giustamente delle condizioni prudenziali da applicare e per le quali la nostra parrocchia è pronta.

Il Parroco
P. Alfonso M. A. BRUNO

Urge un’educazione politica al lavoro

La ricostruzione del dopoguerra aveva generato nuove speranze per il futuro in tante famiglie dilaniate dai conflitti bellici che avevano lasciato lutti e macerie.
Il miracolo economico degli anni Cinquanta tuttavia era accompagnato da tensioni politiche e sociali che venti anni dopo porteranno alla sanguinosa stagione eversiva nel nostro Paese.
Pio XII nel 1955 istituì la memoria liturgica di San Giuseppe lavoratore nel contesto della festa dei lavoratori, universalmente celebrata il 1° maggio. Leggi tutto “Urge un’educazione politica al lavoro”

LETTERA DI PAPA FRANCESCO PER IL MESE DI MAGGIO

A maggio tutti a casa in trincea con due armi potenti: la preghiera e l’amore. La guerra al Coronavirus si può vincere anche così. Questo è l’auspicio di papa Francesco, che attraverso una lettera ai fedeli, invita le famiglie a “ Riscoprire la bellezza di pregare il Rosario”. Giorno dopo giorno, nelle case chiuse dal virus, ma aperte alla speranza che la preghiera a Maria ottenga il ritorno al corso normale della vita.

Leggi tutto “LETTERA DI PAPA FRANCESCO PER IL MESE DI MAGGIO”

Dio ai tempi del coronavirus

 Il coronavirus ci insegna che esistono contingenze e situazioni ineluttabili che sfuggono dal controllo e dall’autodeterminazione.
Educazione, formazione, responsabilità, scelte, condizionamenti, sembravano che con tutto il resto della realtà e il suo svolgimento storico dipendessero dagli uomini.
La grandezza dell’uomo, invece, consiste anche nella sua capacità di gestire l’incerto destino, l’imprevisto, con quell’atteggiamento che la mistica tedesca chiama Gelassenheit, cioè “abbandono fiducioso”. Leggi tutto “Dio ai tempi del coronavirus”

Caterina da Siena, una donna pura e dotta

 Il 29 aprile è il giorno della morte e della festa liturgica di Caterina da Siena.
Il nome in greco significa “donna pura”.
Il libro e il giglio sono le “icone” di santa Caterina da Siena.
Richiamano la dottrina e la purezza, “virtù” che accompagnano la mistica toscana vissuta nel Trecento che aveva descritto Cristo come un ponte gettato tra il Paradiso e la terra.

Leggi tutto “Caterina da Siena, una donna pura e dotta”